Banda Prevalle
Statuto
Amici nelle note
Corsi di Musica

Il Gruppo Musicale Prevalle si è ufficialmente costituito in data 14 Maggio 1984 in Prevalle, Viale San Michele n° 16 presso la Biblioteca Parrocchiale di San Michele messa a disposizione dall’allora Parroco Don Francesco Bresciani, con Atto Pubblico redatto dal Notaio Lombardi Avv. Luigi n. 65276/15695 di rep. not. gen. Registrato a Brescia il 18 Maggio 1984.

Dal 2005 la sede del Gruppo Musicale è stata spostata in Viale Rimembranza, vicina alla sede dell’AIDO e al “Gruppo Volontariato Prevallese”.

 STATUTO

DENOMINAZIONE – SEDE - SCOPO

 Art.1 – E’ costituita l’associazione “GRUPPO MUSICALE PREVALLE”

Art.2 – Esso ha sede in Prevalle

Art.3 – L’associazione è un’istituzione apolitica che non persegue fini di lucro

Scopi dell’associazione sono:

-          L’educazione artistica dei giovani e degli adulti mediante l’insegnamento della teoria musicale e l’impiego pratico degli strumenti,

-          La conservazione dei valori culturali legati alla tipica tradizione culturale della banda musicale,

-          L’attività artistica vera e propria

-          L’attività coreografica nelle manifestazioni popolari.

 PATRIMONIO ED ESERCIZI SOCIALI

 Art.4 – Il patrimonio è costituito:

a)   dai beni mobili, strumenti musicali da dare in consegna ai bandisti con obbligo di manutenzione e restituzione, ed immobili che diverranno di proprietà dell’Associazione;

b)   da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;

c)   da eventuali erogazioni, donazioni e lasciti;

d)   dal contributo del Comune di Prevalle;

Le entrate dell’associazione sono costituite dalle quote sociali, dall’utile derivante da manifestazioni o partecipazioni ad esse,da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.

Art.5 – L’esercizio finanziario chiude al 31 dicembre di ogni anno. Entro 30 gg. Dalla fine di ogni esercizio verranno predisporti dal Consiglio di Amministrazione il bilancio consuntivo e quello preventivo del successivo esercizio.

 SOCI

 Art.6 – Sono soci le persone od enti la cui domanda di ammissione verrà accettata dal Consiglio Direttivo e che verseranno all’atto dell’ammissione la quota di associazione che verrà stabilita annualmente dal Consiglio.

I soci che non avranno presentato per iscritto le loro dimissioni entro il 30 Ottobre di ogni anno, saranno considerati soci anche per l’anno successivo con obbligo del versamento della quota annuale di associazione.

Sono soci di diritto, senza obbligo di versamento di quota, i bandisti e il Maestro della Banda

Art.7 – La qualità di socio si perde per decesso, dimissioni, e per morosità dichiarata dal Consiglio e per indegnità sancita dall’assemblea.

 AMMINISTRAZIONE

 Art.8 – L’associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo composto di 15 membri di cui 14 eletti dall’assemblea tra i soci e 1 designato dal Comune di Prevalle ed in rappresentanza dello stesso.

I Consiglieri eletti, durano in carica tre anni. In caso di dimissioni o decesso di un consigliere, il Consiglio alla prima riunione provvede alla sostituzione chiedendone convalida alla prima assemblea annuale.

Il Consiglio nomina nel proprio seno un Presidente, due Vicepresidenti, un Segretario, due Archivisti, un Cassiere e all’occorrenza una commissione di lavoro.

Il Consiglio si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno 6 dei suoi membri e comunque  almeno una volta all’anno, per deliberare in ordine al consuntivo ed al preventivo ed all’ammontare della quota sociale annuale.

Per la validità delle delibere sono necessarie le presenze effettive della maggioranza dei membri ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti; in caso di parità prevale il voto di chi presiede.

Il Consigli è presieduto dal Presidente, in sua assenza di Vicepresidente, e in assenza di entrambi, dal più anziano dei presenti.

Delle riunioni verrà redatto verbale sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.

Art.9 – Il Consiglio Direttivo è investito dai più ampi poteri decisionali per la gestione ordinaria e straordinaria dell’associazione.

Esso compila il regolamento per il funzionamento dell’associazione la cui osservanza è obbligatoria per tutti gli associati; indice l’assemblea annuale; predispone il bilancio consuntivo e preventivo da sottoporre all’assemblea; organizza attività promozionali, ricreative, culturali anche per il reperimento dei fondi etc.

Art.10 – Il Presidente ed in sua assenza i Vicepresidenti, anche tra loro disgiuntamente, rappresentano legalmente l’associazione nei confronti dei terzi ed in giudizio, cura l’esecuzione dei deliberati dell’Assemblea e del Consiglio. Egli coordina il lavoro del Consiglio, e presiede l’assemblea ordinaria e straordinaria.

I Vicepresidenti, anche in via disgiunta, assolvono le funzioni del Presidente in sua assenza o per sua delega.

Il Segretario, visiona i libri contabili, redige i verbali, assolve ad ogni necessità di protocollo.

Il Cassiere, riceve i pagamenti e contributi vari, cura le riscossioni ed estende il bilancio preventivo e consuntivo, in collaborazione con il Presidente o chi ne fa le veci.

 ASSEMBLE

 Art.11 – I soci sono convocati in Assemblea dal Consiglio almeno una volta all’anno, mediante comunicazione scritta diretta a ciascun socio, oppure mediante affissione nell’Albo dell’Associazione, di avviso di convocazione contenente l’ordine del giorno, almeno quindici giorni prima di quello fissato per l’adunanza. L’assemblea deve pure essere convocata su domanda firmata da almeno 1/10 dei soci a norma dell’art.20 C.C. L’assemblea deve essere convocata in luogo situato entro il Comune di Prevalle.

L’assemblea è validamente costituita in prima convocazione con la presenza della maggioranza assoluta dei soci e in seconda convocazione, dopo un’ora da quella stabilita nell’avviso di convocazione, qualunque sia il numero dei soci presenti.

Hanno diritto di intervenire all’assemblea tutti i soci indicati all’Art.6; essi possono farsi rappresentare da altri soci, purché non membri del Consiglio.

L’Assemblea è presieduta dal Presidente o da un Vicepresidente, in sua mancanza e in mancanza anche dei Vicepresidenti, da socio eletto dall’assemblea.

Il presidente nomina un Segretario e, se lo ritiene del caso, due scrutatori.

Spetta al Presidente constatare le regolarità delle deleghe ed in genere il diritto di interventi all’assemblea.

Delle riunioni verrà redatto verbale firmato dal Presidente, dal Segretario, e, se vi siano, dagli scrutatori.

Art.12 – Le assemblee sono validamente costituite e deliberano con le maggioranze previste dall’Art. 21 C.C.

Art.13 – L’assemblea delibera sui bilanci, sugli indirizzi e direttive generali dell’associazione, elegge il Consiglio di Amministrazione, ed i Revisori, delibera sulle modifiche Statutarie e su tutto quant’altro a lei demandato dalla Legge o dallo Statuto e sull’ammontare della quota associativa.

 REVISORI

 Art.14 – La gestione dell’associazione è controllata da un collegio di 3 Revisori eletti annualmente dall’assemblea.

Essi dovranno accertare la regolare tenuta della contabilità, redigeranno una relazione sui bilanci, potranno accertare le consistenze da cassa e patrimoniali  compiere atti di ispezione e di controllo.

 SCIOGLIMENTO

 Art.15 – Lo scioglimento dell’associazione è deliberato dall’assemblea, la quale provvederà alla nomina di uno o più liquidatori e delibererà in ordine alla devoluzione dl patrimonio, strumenti musicali compresi.

 CONTROVERSIE

 Art.16 – Tutte le eventuali controversie sociali tra soci e tra questi e l’associazione o suoi organi saranno sottoposte, al giudizio di equità, inappellabile e senza formalità di rito, di tre arbitri, di cui due nominati da ciascuna delle parti contendenti ed il terzo, dai primi due in difetto di accordo sulla nomina, dal Pretore di Salò.


Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi.
Site Map